NextMapping Blog sul futuro del lavoro

Cheryl Cran

Benvenuto nel blog di Future of Work: qui troverai post su tutto ciò che riguarda il futuro del lavoro.

Abbiamo guest blogger che includono CIO, Behavioral Scientists, CEO, Data Scientists, compresi i post del nostro fondatore Cheryl Cran.

Vedi tutti i post del blog

Il futuro del lavoro e il potere del marchio

22 Maggio 2020

Di recente sono stato ospite Zync agenzie podcast che parlano del futuro del lavoro e del potere del marchio.

Nel podcast noi (il team Zync e io) abbiamo discusso sul perché avere un marchio solido sia così importante ora più che mai.

Ecco la trascrizione di quel podcast - oppure puoi ascoltarlo qui.

Brad: Ciao a tutti e benvenuti a questa settimana, tutto è di marca. Siamo davvero onorati e felici di avere un ospite speciale, Cheryl Cran, che oggi si unisce a noi per il podcast sul futuro del lavoro e del marchio.

Cheryl Cran è un futuro del lavoro esperto e fondatore di NextMapping.com è autrice di nove libri tra cui la seconda edizione di "NextMapping: anticipare, navigare e creare il futuro del lavoro" ed è una cartella di lavoro associata e abbiamo effettivamente lavorato con Cheryl sul nome NextMapping e sul posizionamento di NextMapping. Lei è anche il futuro numero uno dell'influencer del lavoro e un consulente premiato a livello internazionale. È stata protagonista di Forbes, Huffington Post, Metro, New York, CBS e più. Quindi Cheryl, grazie mille per esserti unito a noi oggi e siamo davvero felici di parlare del futuro con te.

Cheryl: Grazie Brad. Sono felice di essere qui.

Brad: Vogliamo entrare subito perché il team ha molte domande per te e vogliamo davvero avere la tua prospettiva su cosa accadrà in base a tutto ciò che sta succedendo. Quindi ci piacerebbe davvero iniziare chiedendoti in base a come stanno andando le cose in questo momento e tutto ciò che stiamo cercando di trovare, come pensi che il panorama lavorativo cambierà nei prossimi anni?

Cheryl: Beh, prima di tutto, vorrei dire che avevamo previsto 10 anni fa che il 50% della forza lavoro avrebbe lavorato in remoto entro il 2020.

Non abbiamo predetto una pandemia come uno dei motivi per cui ciò sta accadendo, ma tutti i segni e tutte le ricerche sui modelli che abbiamo fatto nel riconoscimento dei modelli puntavano verso un futuro automatizzato in cui avremmo avuto più automazione, più robotica, più tecnologia innovazione, il che significava che le persone avrebbero cercato di lavorare in remoto. Prima della pandemia, molte organizzazioni stavano cominciando a muoversi verso una cultura del lavoro remota. Ora quello che è successo è stato costretto dalla pandemia, quindi vedremo sicuramente un futuro che continua a essere incentrato sul lavoro remoto.

Ciò che vedremo è il requisito per i leader di guidare in modo molto diverso rispetto a prima. Vedremo molti più team autogestiti. Vedremo le organizzazioni ricorrere a una leadership di tipo più Holacracy e leadership di tipo sociacracy. Ancora una volta, queste sono cose di cui ho scritto nei miei libri e di cui abbiamo parlato. Il futuro del lavoro sarà più guidato dai lavoratori rispetto alle aziende. E mi fermerò lì e lo lascerò aperto per ulteriori esplorazioni.

Brad: Quindi quando parli di lavoratori guidati, quali pensi che siano alcuni degli elementi che cambieranno quando le cose saranno guidate dai lavoratori invece che dalle corporazioni?

Cheryl: Beh, prima di tutto vedremo un aumento dell'economia dei concerti. Vedremo molti più lavoratori dire, sai una cosa, non voglio davvero lavorare per una società. Voglio esperienza multisettoriali. Quindi lavorerò per un certo numero di organizzazioni come appaltatore, come libero professionista e lavorerò in un modo che li aiuti a costruire la loro base di conoscenza ma aumenti anche le loro opzioni future. Quindi, guidato dai lavoratori, significa che anche con la situazione attuale in cui ci troviamo e sì, sono molto consapevole del numero di disoccupazione negli Stati Uniti e in Canada attualmente durante la pandemia, e nonostante ciò stiamo vedendo che ci sarà ancora una carenza di lavoratori quando le cose tornano alla prossima normalità, quindi non tornerà a quello che era. Passerà alla prossima normalità e quella successiva sarà un ambiente molto diverso in cui i lavoratori decideranno quanto e come vogliono lavorare.

I lavoratori richiederanno di lavorare in remoto come parte della descrizione del lavoro. I lavoratori detteranno come vogliono lavorare e le organizzazioni dovranno ancora trovare persone di talento e le organizzazioni dovranno soddisfare la domanda del lavoratore e come vogliono lavorare e questa è solo una nuova realtà che le organizzazioni sono state adattarsi a prima di questo. Ma ora stiamo davvero cercando di attirare i migliori talenti avendo un ambiente focalizzato sul lavoratore rispetto a un ambiente focalizzato sull'azienda.

Jeremy: Cheryl, cosa pensi sarà importante che marchi e esperti di marketing conoscano questa nuova realtà?

Cheryl: Penso che cambi la discussione sul marchio. Penso molte volte quando guardiamo il marchio ovviamente e, e lavorando con voi ragazzi, sappiamo che il vostro processo è davvero approfondito e guardate tutti gli angoli, guardate il crowdsourcing, la vostra base di clienti e tutte quelle cose che ragazzi state davvero bene.

Penso che ora il marchio debba avere quel messaggio di dimostrare il valore dell'organizzazione e mostrare ai lavoratori che il marchio è un'organizzazione guidata dai lavoratori. Il marchio deve allinearsi con le attitudini dei nuovi lavoratori. Il marchio dovrà avere una politica di lavoro a distanza, processi etici per i lavoratori e allineare la promessa del marchio con l'esperienza del lavoratore oltre all'esperienza del cliente.

Brad: E diresti, Cheryl, i lavoratori si aspetteranno che le cose siano veramente veritiere, oneste e diritte.

Cheryl: Sì, con la pletora di notizie false che siamo stati bombardati da persone sono davvero sensibili all'allineamento e all'integrità, che si riduce all'autenticità. Quindi lo stanno cercando nei marchi. Stanno cercando aziende che vivono il marchio, essendo il marchio, consegnando il marchio. A NextMapping una delle cose che ha funzionato davvero bene per noi una volta che ci siamo mostrati d'accordo con voi ragazzi è stato il fatto che il marchio si è completamente allineato con quello che stavamo facendo, il che ha aiutato le persone ad arrivare a quello che sarebbe il prossimo. Quindi se il marchio non si allinea, le persone non ci sono.

Non hai più tempo per conquistare le persone, il marchio deve atterrare immediatamente e autenticamente in modo che le persone lo ottengano immediatamente e ottengano la proposta di valore immediatamente dal marchio.

Gabi: Parlando a livello organizzativo, la struttura di come lavoriamo, cambierà con orari diversi, lavori più remoti, come hai detto o altro?

Cheryl: Oh, tutto quanto sopra. Sì. Mi è stata posta la domanda l'altro giorno nel settore immobiliare. Che cosa significa la realtà post pandemica per l'immobiliare aziendale? Bene, molte organizzazioni, prima della pandemia, stiamo già osservando come è un posto di lavoro remoto? Sai, qual è la percentuale di lavoratori che lavorano in ufficio? Qual è la percentuale che funzionerebbe da remoto? Come lo facciamo? Bene, ciò richiede un'intera politica di lavoro a distanza, che molte aziende stanno esaminando ora. Quindi il lavoro sarà, penso più a la carte contro c'è solo un modo di lavorare. Quindi credo che in futuro sarà se vuoi lavorare a tempo pieno a distanza o vuoi lavorare in ufficio il 50% delle volte da remoto, il 50% delle volte sei adatto a quel tipo di lavoro.

Vedremo un maggiore allineamento tra personalità, stile di lavoro e il tipo di lavoro che meglio si adatta a loro. Un aneddoto interessante per il momento in cui ci troviamo in questo momento è che gli introversi prosperano durante la pandemia. Perché? Perché generalmente lavorano meglio da soli. Sono gli estroversi che stanno lottando perché prosperano in una persona a persona alveare di attività in un ambiente d'ufficio, già stiamo vedendo, nella sorta di facilità post pandemia, stiamo vedendo organizzazioni che guardano ridotto numero di persone in ufficio. E penso che questa tendenza continuerà. Penso che vedremo corpi e uffici meno caldi e più di questo ibrido di remoto con squadre in ufficio e in rotazione. E penso anche che l'uso dell'ufficio sarà più una struttura di tipo WeWork. Baccelli di gruppi di persone che partecipano a progetti. Funzioneranno ancora, sai, ancora una volta, il telecomando ibrido e in ufficio. E vedo anche uffici, immobili aziendali che sembrano quasi Airbnb per i residenti. Vedremo Airbnb per le aziende in cui potrai sfruttare lo spazio oltre a come viene attualmente utilizzato. Quindi molti cambiamenti in arrivo e molto rapidamente.

Christian: Hai parlato del modo in cui influenzerà le imprese. Mi chiedevo se la pandemia cambierà il modo in cui i governi si comportano davvero?

Cheryl: Governo, credo simile all'azienda guidata dai lavoratori, vedremo un governo guidato dai cittadini e ci siamo diretti tutti lì. Voglio dire, in Canada siamo molto fortunati perché viviamo una vera democrazia, ma vedremo generalmente più qualcosa di più di quello che abbiamo visto con i soldi che sono stati finanziati per le piccole imprese e per sapete, gli operatori sanitari, i servizi essenziali dal punto di vista dell'occupazione governativa.

Come governo industriale ha molto lavoro da fare per raggiungere il futuro del lavoro.

E posso dirlo perché sono stati i miei clienti e sono alcuni dei miei clienti.

E quello che intendo con ciò è che molti settori tradizionali come la finanza pubblica, le assicurazioni, sono stati così severi nel modo in cui hanno strutturato il posto di lavoro che hanno avuto una sfida ad adattarsi alla realtà del lavoro remoto di, di ciò che , di quello che è successo di recente, ma hanno anche problemi ad attrarre e trattenere talenti o persone perché sono così restrittivi nel modo in cui lavori per loro e con loro.

Così ho detto per anni, i due luoghi in cui sarà più doloroso in quanto i datori di lavoro saranno il governo e i sindacati. E la ragione di ciò è che la struttura non è flessibile e favorevole a dove stiamo andando per il futuro del lavoro. Ciò non significa che non è possibile modernizzare le istituzioni, ma c'è molta leadership che deve essere sfruttata per sciogliersi e farli incontrare questa realtà del lavoro remoto, ma anche incontrare la realtà del lavoro flessibile, incontrare la realtà dell'economia dei concerti.

Brad: Quello che sto sentendo dire è che prima dove, sai, se si trattava di aziende o governi erano molto prescrittivi su come le cose dovevano essere fatte. Ciò che sta accadendo ora è che i cittadini, le persone, i lavoratori stanno dicendo sia ai governi che alle imprese, questo è ciò che ci aspettiamo e questo è ciò che vogliamo. E dal punto di vista del marchio, il potere del marchio si sta spostando dai governi e dai datori di lavoro alle persone. Diresti che è una valutazione giusta?

Cheryl: Direi che è molto, molto preciso. Quindi, proprio come le aziende sono guidate dai lavoratori, il governo è guidato dai cittadini o dove vorremmo credere, come ad esempio in Canada qui vorremmo credere che siamo una democrazia e siamo molto fortunati ad avere assistenza sanitaria Sai, lo siamo, sento che il modo in cui noi come paese abbiamo operato durante questa pandemia è stato stellare. Quindi siamo molto, molto fortunati anche se come datori di lavoro governativi, se il tuo marchio non corrisponde ai marchi della concorrenza. I concorrenti governativi sono ora Amazon e Google e tutte queste aziende tecnologiche e se sono un millenario alla ricerca di tutte le mie opzioni e ci sono molte opzioni ora anche se siamo in questa pandemia, ci sono previsti 32 milioni di carenza mondiale di lavoratori in tutto il mondo fino al anno 2030.

Il governo deve guardare a come competere con il Amazzoni, i Googles, le startup in termini di flessibilità ma anche di struttura in modo da poter essere in grado di fornire i servizi che dobbiamo fornire.

Il posto di lavoro sta diventando sempre più focalizzato sulle persone e va verso ciò che le persone vogliono e di cui hanno bisogno rispetto alla tradizionale mentalità aziendale che devono adattarsi a noi perché è così che lavoriamo.

Le domande che il governo deve porre riguardano maggiormente qual è la necessità della persona e quali sono alcune delle possibili soluzioni?

Per quanto riguarda i servizi per i cittadini, i migliori sono serviti da una persona, un bot di chat, un'intelligenza artificiale o un robot? Questo è il nuovo futuro della domanda di lavoro. Qual è il lavoro, qual è la necessità e qual è la soluzione migliore? Questo è davvero ciò che guida dove stanno andando.

Gabi: Quale ruolo avranno le connessioni e le interazioni umane in quanto dipendenti, consumatori e società in generale?

Cheryl: Ci sono dei mongers là fuori che potrebbero rimanere, i robot stanno arrivando e stanno assumendo il posto di lavoro di tutti e non avrai più bisogno delle persone. La ricerca che abbiamo trovato è, non è vero. In effetti, il forum economico mondiale afferma che le persone sono più importanti che mai. Tuttavia, la ragione per cui sta arrivando la narrazione attorno ai robot è perché è guidata dalla paura del livello di abilità, che corrisponde alla realtà futura. Quindi, ciò che hai è un gruppo di persone che devono essere qualificate e riprogrammate al fine di sfruttare la tecnologia per migliorare i servizi che stiamo offrendo alle persone.

Quindi è davvero più umano che mai in quel futuro molto umano. Ciò significa che come marchi dobbiamo guardare attraverso quella lente di come questo aiuta l'umanità?

Dobbiamo chiedere, in che modo aiuta le persone?

Il futuro riguarda prima le persone e la redditività. Penso che questa pandemia ci costringa ad andare tutti, va bene, aspetta un secondo, guarda l'effetto di tutti noi che facciamo una pausa sull'ambiente o come possiamo costruire un futuro più sostenibile e il nostro marchio aderisce alla sostenibilità?

E abbiamo anche scoperto che le persone hanno trovato di più sulle persone che hanno a che fare con le loro realtà di vita. Quindi, come possiamo essere leader più compassionevoli alle circostanze personali delle persone?

L'automazione e il futuro robotizzato ci stanno effettivamente costringendo a essere esseri umani migliori e gli umani saranno necessari.

E il nostro sviluppo delle competenze deve riguardare due cose.

Numero uno, sì, dobbiamo aumentare il nostro adattamento tecnologico.

Numero due, dobbiamo essere esseri umani migliori.

Dobbiamo aumentare la nostra empatia, dobbiamo aumentare la nostra intelligenza emotiva. Dobbiamo capire meglio come lavorare come me e noi. E penso che sia un'opportunità eccitante per il futuro.

Brad: È interessante che tu lo dica perché penso che i branders e gli esperti di marketing direbbero sempre, beh, abbiamo sempre ascoltato i consumatori e avrebbero ragione in quella valutazione e hanno ascoltato. Ma penso che in futuro dovranno essere diversi da ascoltare. Quindi, prima che ascoltassero il modo in cui le persone acquistano o perché acquistano, penso che l'ascolto ora debba essere ciò che li motiva a comprare o ciò che li motiva anche a partecipare con il marchio o, o scegliere un marchio. Quindi, è quasi come dover entrare e ascoltare ad un livello molto più profondo. Hai parlato di essere un essere umano migliore. Penso che dobbiamo essere anche migliori brander e esperti di marketing. Dobbiamo ascoltare in modo diverso. Dobbiamo ascoltare con meno delle nostre aspettative, sai, perché ci sono due modi per ascoltare. Puoi ascoltare e aspettare che la persona riconosca tutte le cose che stai già pensando. Oppure puoi semplicemente entrare con una mente vuota e ascoltare e effettivamente ascoltare ciò che la persona sta dicendo. E penso che questo sia il cambiamento che potremmo dover fare per diventare migliori branders e marketer come esseri umani.

Cheryl: Ecco come definirei l'ascolto in superficie. Dove stai ascoltando per vedere se il tuo punto di vista sarà confermato e poi c'è un ascolto intuitivo e che richiede una spaziosità mentale in cui non esiste una nozione preconcetta e c'è di più in giro alla ricerca di quegli elementi a sorpresa che quella persona non avrebbe mai, in in altre parole, non è cosciente per loro, ma viene raccolto dagli esperti del marchio.

L'ho sperimentato con te e la tua squadra, voi ragazzi siete molto bravi in ​​questo. Quindi è come leggere sotto il livello della superficie ed essere in grado di intuire la promessa del marchio con l'adempimento umano di quella promessa. Penso che ci sia un, ci sono diversi livelli di ascolto. Penso che ora stiamo entrando in un'era di ascolto più profondo e intuitivo in cui si concentra su ciò che è l'elemento umano qui, in cui il marchio soddisferà un bisogno umano.

Jeremy: Come pensi che le aziende e i marchi, e francamente il governo possano prosperare in futuro perché con tutta questa flessibilità aggiuntiva, intendo dire che ci sono costi connessi, giusto?

Cheryl: Penso che dipenda da ciò che facciamo NextMapping, che aiuta i leader ad espandere le proprie capacità di leadership. Richiede davvero una nuova mentalità di leadership adattabile per cominciare.

La pandemia ha costretto è la consapevolezza che dobbiamo essere tutti più adattabili, è una rottura delle forze che ha causato l'attenzione delle aziende, il che è davvero interessante perché prima della pandemia potresti avere un gruppo di esperti come me che va in giro dicendo che il cielo sta cadendo e tutti andranno, sì, sì, continueremo a fare quello che stiamo facendo giusto?

Invece ora abbiamo una vera e propria perturbazione globale che tutti sentono i punti dolorosi di ciò.

Quindi hai due scelte in quel cambiamento e quella interruzione. Puoi ignorare il dolore e continuare come pianificato come hai fatto prima della pandemia e, e questa è una scelta. E quella scelta potrebbe portarti a non essere rilevante in futuro come azienda. B, devi essere aperto all'acquisizione o acquisizione perché qualcuno che è più agile o più disposto ad adattarsi sarà in vista del gioco nella risposta ai punti dolenti del passato,

Direi come esperto strategico che l'argomento sarebbe, beh, costerà troppo denaro per NON apportare questo cambiamento.

E penso che la nuova argomentazione sia il costo di non apportare il cambiamento, i dati e la e la validità di ciò e di essere, perché nella mia esperienza, molti leader diventano molto rigidi e fissi nella loro posizione attorno all'ego.

Anche con oltre 20 anni di esperienza all'interno del nostro team, nessuno di noi ha alcuna esperienza per ciò che sta accadendo in questo momento. Tuttavia, ciò che abbiamo è agilità, flessibilità e volontà di mettere da parte l'ego per cercare modi per collaborare e aggiungere valore.

Ciò che farà avanzare i leader è la volontà di dire, non lo so, ma abbiamo una squadra piena di persone davvero intelligenti e insieme apriremo le nostre menti, affolleremo la fonte, aumenteremo le nostre capacità di leadership in modo da essere più adattabili, flessibili che possiamo in esso, che possiamo trasformarci, possiamo incentrarci su ciò che sta accadendo e strategicamente il costo di non apportare il cambiamento è la nostra stessa redditività nel futuro.

Brad: Quello che sento è che le persone si stanno effettivamente rendendo conto che non possono semplicemente chiedere agli altri di avere tutta quella flessibilità senza essere flessibili. Giusto?

Cheryl: Nessuna domanda. Quindi una cosa che voglio chiarire è che non stiamo parlando di un'economia guidata dai lavoratori o di un'impresa guidata dai lavoratori, in realtà stiamo parlando di responsabilità reciproca. Quindi chiunque sopravviva come lavoratore, di certo non sopravviverà dicendo, beh, tengo tutte le carte, signor datore di lavoro, e ora farai qualunque cosa ti dica di fare. Non è quello che sto dicendo. Quello che sto dicendo è che esiste una responsabilità reciproca. Quindi i lavoratori che sono disposti a migliorare la propria competenza e ad effettuare nuovamente le proprie competenze senza aspettare che il proprio datore di lavoro lo faccia per loro.

Sai, in altre parole, essere uno studente per tutta la vita e dire: "Mi prenderò cura delle mie conoscenze e del mio apprendimento in modo da poter essere il più adottabile, il più flessibile e aiutare il perno dell'azienda".

È necessario che vi sia responsabilità reciproca tra lavoratori e datori di lavoro.

Cheryl: I clienti e i colleghi con cui ho parlato dicono che in questo momento sta accadendo una sveglia e una parte di quella sveglia è molto simile agli anni '1980 quando i tassi di interesse erano del 22% e le persone stavano perdendo la casa.
E gli anni novanta quando abbiamo avuto la guerra e la recessione del 2008.

Queste interruzioni sono sveglie e portano a domande come, cosa devo imparare? Come posso collaborare? Come posso collaborare? Come posso massimizzare la mia abilità? Come posso aiutare altre persone ad avere successo?

Quelle sono le domande che come individui, se ci poniamo, avremo stabilità sul lavoro per tutta la vita o stabilità sul lavoro. Ma se sei seduto e stai andando, beh, sai, il governo si prenderà cura di me. Bene, questa è solo pura follia. Questo non si assume la responsabilità del tuo ruolo nella creazione del tuo futuro.

Creare quel futuro è davvero ciò che è nelle mani di tutti noi.

Quindi ci sono ancora molte opportunità anche se stiamo attraversando un periodo molto difficile della storia e un momento difficile, abbastanza diverso da altri tempi difficili che abbiamo avuto in passato, ma dobbiamo ancora scavare nel profondo le stesse aree che abbiamo in passato per superarci. Ma uscendo da questo, quella capacità di prosperare e non solo di sopravvivere sarà la chiave per le persone che, che fanno bene in questo prossimo pezzo del puzzle. E penso che sia davvero potente quando mescoli tutto ciò che stai dicendo sul futuro del lavoro con ciò che i brander e gli esperti di marketing devono fare per supportare tutto ciò.

Brad: Esatto. La messaggistica deve essere allineata. Il posizionamento deve essere allineato. Non puoi avere tutte queste persone che lavorano in queste situazioni o vivono sotto questi governi. E poi marketing e branding rimangono esattamente gli stessi. Era come prima. Quindi si tratta davvero di tutti noi che guardiamo tutto nella totalità e comprendiamo che per prosperare e per fare quelle cose, dobbiamo davvero fare le tre cose che hai detto. Dobbiamo avere una leadership migliore. Noi, quelli di noi che siamo leader, dobbiamo essere leader migliori e dobbiamo aspettarci di più dai nostri leader se, se non siamo in una posizione di leadership, dobbiamo essere migliori branders e marketer e meglio nei nostri lavori e più disposti ad essere responsabili e aspettarsi anche responsabilità. E infine, al tuo punto, dobbiamo essere esseri umani migliori.

Dobbiamo solo essere esseri umani migliori. E penso che alla fine sia quello a cui si riduce. E questo è ciò che possiamo prendere da tutto questo. Cheryl, grazie mille per il tuo tempo. Sai, siamo davvero felici di averti qui. Siamo così felici di parlare del futuro del lavoro e del futuro del marchio e di fondere queste due cose insieme. Quindi grazie per esserti unito a noi. Lo apprezziamo davvero. Grazie. Quindi tutti, questo è tutto di marca per questa settimana.